Nazionale, Mancini: "Critiche? Non mi preoccupo...

Il tecnico, che cerca la prima vittoria ufficiale da c.t., farà qualche cambio: "Tre giorni sono pochi e la condizione a inizio stagione non è perfetta. Il 4-3-3? La squadra può reggerlo"

Roberto Mancini cerca la prima vittoria ufficiale da c.t. in un contesto sfarzoso: l'"Estadio da Luz", detto la Cattedrale, teatro di Portogallo-Italia, secondo atto azzurro nella Nations League. Stasera ore 20:45.

Nel primo atto di Bologna venerdì scorso, contro la Polonia, l'Italia ha deluso e pareggiato in rimonta. Adesso Mancini chiede molto di più. Per questo rivoluzionerà la squadra.

Immobile guiderà l'attacco, accanto a lui Chiesa, la nota più bella di Bologna, e probabilmente uno tra Bernardeschi e Berardi.

In difesa Criscito darà il cambio a Biraghi e a centrocampo Bonaventura dovrebbe rimpiazzare Pellegrini. Confermato il modulo 4-3-3.

Mancini, come ha preso le critiche dopo Bologna? "Il bello del calcio è che ognuno la vede come vuole. Non mi preoccupo. Io ho la coscienza per capire dove abbiamo sbagliato. Non sono così negativo come tante critiche che ho letto".

Mancini, cosa chiede a questa partita? "Di vincere perché vogliamo arrivare primi nel girone, ma anche di dimostrare personalità e coraggio. Lo ripeto: dobbiamo osare anche a costo di concedere ripartenze. Nel calcio moderno è impossibile non concedere, ma è importante attaccare e segnare un gol in più".

@la Gazzetta dello Sport

Bettime News

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Luogo pubblicazione: Cagnano Varano (FG)
Internet provider: Telecom Italia
Titolare: Tenace Games S.r.l. S.

Ultimo aggiornamento

Tenace Games S.r.l. S.© 2019

Search