Highlights

I commissari del GP Canada hanno valutato come "non significative" le nuove prove presentate in audizione dalla Ferrari.

Il procedimento è da considerare archiviato: Hamilton resta il vincitore.

I nuovi dati e le nuove prove presentate dalla Scuderia di Maranello nell'incontro con la Federazione nel Paddock di Le Castellet - dove si corre il GP di Francia - non sono stati ritenuti tanto rilevanti e significativi da ammettere la revisione e la riapertura del caso relativo alla penalizzazione di Vettel a Montreal.

Per questo i 4 commissari della FIA, gli stessi che avevano preso la decisione di penalizzare il pilota tedesco nella gara precedente, hanno deciso di respingere il ricorso presentato dal team e ora il caso può considerarsi archiviato.

@skysport

Maranello ricorre contro i 5" inflitti al tedesco che gli sono costati il successo a Montreal a favore di Hamilton.

La Ferrari ha infatti manifestato l'intenzione di appellarsi contro la decisione di punire Sebastian Vettel con una penalità di cinque secondi che gli è costata la vittoria a Montreal a favore di Hamilton. L'episodio decisivo della gara è avvenuto al 48° giro quando Vettel ha perso il controllo del posteriore della sua SF90 alla curva 3 rientrando in curva 4 dopo essere finito sull'erba ma mantenendo la prima posizione.

I giudici di gara hanno deciso che con quella manovra il pilota tedesco aveva lasciato la pista, traendo vantaggio e portando fuori strada Hamilton e gli hanno inflitto una penalizzazione di cinque secondi da aggiungere al tempo di gara che gli sono costati la vittoria pur avendo tagliato il traguardo per primo.

Vettel, al termine della gara, sposta i cartelloni del podio: piazza davanti la vettura di Hamilton il numero 2 e si riprende il numero 1.

Amareggiato ha commentato: "Noi meritavamo di vincere oggi. Questo è il nostro parere, ma credo sia anche il parere del pubblico"

Grazie al gioco delle scie Valtteri Bottas soffia la pole position a Lewis Hamilton al termine delle qualifiche del Gran Premio dell’Azerbaigian, quarto appuntamento del mondiale 2019 di Formula 1. Il finlandese ha fatto registrare il miglior tempo in 1’40″495 beffando il campione del mondo in carica per appena 59 millesimi. La Mercedes monopolizza ancora una volta la prima fila mentre la Ferrari si deve accontentare per l’ennesima volta delle briciole con Sebastian Vettel (1’40″797) che non va oltre la terza posizione.

Completa la seconda fila Max Verstappen (1’41″069) che non ha potuto lanciarsi di nuovo per colpa delle verifiche tecniche. Sergio Perez (1’41″593) e Daniil Kvyat (1’41″681) occupano la terza fila con Lando Norris (1’41″886) e Kimi Raikkonen (1’43″068) che si accomodano in quarta fila. Quinta fila per Leclerc e Sainz con Giovinazzi (1’42″424) ottavo ma che scenderà in diciottesima posizione sulla griglia per la penalità di 10 posti.

 

Classifica Serie A

Ultime Notizie

Bettime News

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Luogo pubblicazione: Cagnano Varano (FG)
Internet provider: Telecom Italia
Titolare: Tenace Games S.r.l. S.

Ultimo aggiornamento

Tenace Games S.r.l. S.© 2019

Search